dcsimg

Porto Rotondo nell’oroscopo di Susy Grossi

Beatrice Pagan 28 giugno 2012 0

L'astrologa di Casa Alice ha una predilizione per le sfumature di colore della Costa Smeralda.

L'astrologa Susy Grossi.

L’astrologa Susy Grossi ha un rapporto privilegiato con le stelle e i misteri del cielo, ma il suo cuore è stato conquistato dalle profondità del mare e dal verde lussureggiante di Porto Rotondo e della Sardegna. Mentre era in vacanza proprio nei luoghi che ha scelto ormai da tre anni per prendersi una pausa dal lavoro, OggiViaggi.it ha parlato con lei di natura, tradizioni e particolarità gastronomiche.

DOMANDA. Qual’è l’elemento che l’ha colpita maggiormente?
RISPOSTA. Il mare: è splendido vedere come cambi di colore nel corso della giornata, passa dall’azzurro più chiaro ad un colore quasi viola.
D. Ha detto che è il terzo anno che passa le vacanze in Sardegna, ha avuto modo di visitare anche altre località della regione?
R. La Sardegna è tutta bella, è come se riassumesse gli aspetti più belli dell’Italia. E’ veramente magnifica. Amo anche l’altra riva della Sardegna.
D. C’è una località, oltre a Porto Rotondo, che le piace particolarmente?
R. Alghero ad esempio: è una cittadina che definirei quasi europea, con le sue stradine, i tanti negozi, le influenze del meridione, alcuni elementi che si possono ritrovare anche in Spagna… Da molti anni la frequento anche per lavoro, così come Sassari, quindi sono legata a queste località anche grazie alle frequenti trasferte.
D. Qual’è il suo rapporto con la popolazione locale?
R. Alloggio in un residence in multiproprietà, affacciato sul mare, quindi il rapporto è abbastanza occasionale e limitato a poche attività, ma non ho mai avuto problemi. L’importante è relazionarsi con rispetto in ogni momento.
D. Dal punto di vista gastronomico cosa consiglierebbe a chi non è mai stato in Sardegna?
R. Hanno una cucina molto particolare, e ho notato che spesso c’è una differenza tra cosa mangiano i turisti e i sardi. La gente del posto ama i sapori forti, e quasi piccanti, che forse un turista non sa apprezzare al meglio.

Porto Rotondo, Italia. Il mare della Costa Smeralda.

D. C’è un alimento in particolare da non perdere?
R. Il liquore al mirto è assolutamente delizioso, ma i cuochi locali con poche cose sanno fare cose sublimi. Penso anche ai dolci, o il porceddu, il formaggio fritto, tutti i piatti nati dalla tradizione dei pastori…
D. Dal punto di vista culturale cosa l’ha colpita?
R. I nuraghi, le capanne, questi elementi di una cultura antica. Ma anche i visi di certe persone anziane che riflettono nei loro volti tante cose. Gli anziani raccontano veramente molto attraverso il loro viso dove è scritta una storia, una diversa condizione femminile, le loro tradizioni…
D. La Sardegna è una delle mete preferite degli italiani, sopratutto in estate. Pensa che visitarla negli altri mesi, distante dai flussi turistici, potrebbe farla apprezzare maggiormente?
R. La Sardegna è un’isola ciclica, ha dei ritmi diversi tra l’estate e l’inverno che si riflettono in tutti gli aspetti della vita e condizionano profondamente anche lo scorrere dei mesi. E’ una caratteristica che in Italia non si trova quasi da nessuna parte, c’è un ritmo molto diverso. Penso che si possa apprezzare in ogni momento dell’anno, in base a ciò che si cerca.
D. C’è un colore che le viene in mente pensando a Porto Rotondo?
R. Sono luoghi in cui il mare e la natura sono assoluti protagonisti. Ci sono rocce, isole…quindi direi il verde con tutte le sue innumerevoli sfumature. Penso anche alle tonalità dei magnifici oleandri che sembrano quasi siano stati creati apposta per questi luoghi, con la loro fioritura abbondante che copre tutta la pianta e crea dei colori fantastici.

Porto Cervo, Italia. Un locale pronto per una lunga nottata.

D. Ci sono altri elementi naturali che pensa che siano unici rispetto al resto dell’Italia?
R. Io sono nata in Friuli e la Costa Adriatica è uniforme, anche nel Tirreno ho visto lo stesso aspetto, ma qui è completamente diverso, in pochi metri tutto cambia.
D. Se dovesse invece associare un profumo?
R. Il profumo del mirto. Bisogna strofinare le foglie nella mano fino a quando si sente questo odore veramente speciale.
D. A chi consiglierebbe un viaggio a Porto Rotondo, o in generale in Sardegna?
R. A chi è in cerca di pace e tranquillità, isolamento e solitudine, ma è una regione non univoca e anche chi è in cerca di divertimento e attività ne rimarrà soddisfatto. Inoltre ci sono sempre tante offerte, quindi anche in tempo di crisi non è una meta proibitiva. Penso che chiunque sia predisposto ad avvicinarsi alla natura ed ascoltare voci e culture diverse avrà voglia di tornare.

CHI E’ SUSY GROSSI
Susy Grossi friulana di nascita e ora toscana per scelta, si occupa di Astrologia da più di venticinque anni. Il suo interesse per l’Astrologia e gli Oroscopi è dovuto all’incontro con la signora Helen Kinauer Saltarini, sua prima maestra, che le ha insegnato il rigore pedagogico e l’amore per questa materia, e con Lisa Morpurgo. La passione per l’astrologia ha lasciato spazio anche a quello per la gastronomia: Susy ha infatti conseguito quattro diplomi nella rinomata Scuola di Cucina di Altopalato di Terry e Toni Sarcina di Milano. Da oltre 20 anni le pagine de Il Giornale di Vicenza, L’Arena di Verona (per cui cura anche la rubrica di Previsioni Finanziarie) e Brescia Oggi pubblicano il suo Oroscopo giornaliero. Giornalista e collaboratrice fissa di Sirio, autrice di numerosi libri dedicati ad astrologia e cucina, Susy Grossi è attualmente conosciuta dal pubblico televisivo grazie alla sua presenza sullo schermo nello spazio dedicato all’Oroscopo di Casa Alice, su Sky. Le sue previsioni sono pubblicate anche dalla rivista AstroMagazine e sul portale online di Astrologia Online.

 

Lascia un Commento »

*